Mangiare e bere in Val d’Aosta | Il portale delle Eccellenze Made in Italy nell’Artigianato, la Buona Tavola, la Moda e il Turismo Italiano | Meglio in Italia

Mangiare e bere in Val d’Aosta

 

La Valle D’Aosta è una terra che propone un’offerta culinaria legata inscindibilmente al territorio. Rispetto alla gastronomia delle altre regioni italiana è certamente la più esclusiva e fortemente influenzata dai gusti francesi. I prodotti principali sono la selvaggina ed i formaggi, proposti in mille varianti.
La cucina valdostana è caratterizzata dalla presenza di molte zuppe, sughi di carne elaborati e formaggi fusi ed a pasta morbida.

Gli antipasti della cucina Valdostana.

L’antipasto più ricorrente rintracciabile sulle tavole della Val D’Aosta è lo sformato di patate, tipico delle regioni prealpine ed alpine.
Viene cucinato in diverse varianti, con l’aggiunta di latte e formaggi fusi.

I Piatti Tipici Valdostani.

I primi piatti annoverano anche le numerose zuppe tra cui la più nota è la zuppa Valdostana a base di brodo di carne, con cavoli e fontina, insaporita da fettine di pane che rappresentano una costante insieme al burro, che sostituisce completamente l’olio in Valle D’Aosta. Ottima anche la zuppa di castagna. La polenta è un accompagnamento tipico nei primi piatti. Viene cucinata al forno, insaporita con sughi di lepre o di cinghiale, oppure mangiata assoluta, sempre condita con il burro.
Il secondo piatto per eccellenza in Val D’Aosta è rappresentato dalla Carbonade, pietanza simbolo della regione, a base di carne, rosolata al vino rosso. Immancabile anche la Fontina, vanto della cucina regionale.
Da provare anche il capriolo alla Valdostana, cucinato con panna liquida e ginepro, insieme al pepe nero ed al timo.
La Fonduta di formaggi rappresenta un’ icona gastronomica e culturale della regione. Unica portata ittica è invece rappresentata dalla trota, insaporita da spezie montane e cucinata al forno.

I Dolci della Pasticceria Valdostana.

La pasticceria valdostana è ricca di portate, fortemente influenzata dalla tradizione francese. Si pensi al Blanc Manger, con panna e zucchero, il classico Mont Blanc con castagne e cacao ed una montagna di panna montata.
Le crostate, poi, rappresentano una vera e propria delizia, con le confetture a base di frutti di bosco, dal mirtillo, al lampone.
Molto caratteristiche le "Tegole d’Aosta", biscotti di mandorle e nocciole, cotte secondo la tradizione su ripiani curvi per dar loro la forma tipica delle tegole che ricoprono i tetti del capoluogo.

I Vini doc Valdostani.

I vini valdostani consentono un abbinamento appropriato con la cucina regionale. Con Fonduta e Polenta si preferisce abbinare i rossi, mentre i bianchi accompagneranno la trota, ed i più tipici piatti valdostani, compresi i dolci. In Valle d’Aosta troveremo produzioni locali di Pinot grigio, Muller Turgau e Chardonnay.
Molti altri vini, invece, vengono mutuati dal vicino Piemonte che offre una vastità infinità di vini da accompagnare ai forti sapori valdostani, che necessitano di gusti ben più strutturati rispetto a quelli che propone il territorio, che non ha nessun Docg.
Tipico Valdostano è il distillato di genepy, pianta che cresce rigogliosa lungo le pendici montane, dalle cui infiorescenze si ricava il liquore che sembra abbia numerosi effetti benefici e digestivi.

Fonte: www.agendaonline.it/gastronomia/valledaosta.htm


La Val d’Aosta è una piccola regione alpina famosa per la sua cucina ricca e saporita. La tradizione culinaria della Val d’Aosta riflette l’influenza delle culture alpine e francesi. Ecco alcuni piatti tipici della Val d’Aosta:

  • Fonduta: Un piatto a base di formaggio fuso (spesso Fontina) mescolato con vino bianco e aromi. La fonduta viene solitamente servita con pane tostato.
  • Raclette: Formaggio fuso raschiato e servito con patate, salumi e sottaceti.
  • Polenta concia: Polenta cotta servita con formaggio Fontina fuso e burro. Può essere arricchita con lardo o pancetta.
  • Zuppa di lenticchie: Una zuppa densa a base di lenticchie, verdure e carne di maiale, spesso servita con crostini di pane.
  • Carbonade: Uno stufato di carne, spesso a base di manzo, cotto con cipolle, vino rosso e aromi.
  • Jambon de Bosses: Un prosciutto crudo, essiccato e stagionato, tipico della regione. Viene spesso servito come antipasto.
  • Seupa à la vapelenentse: Una zuppa di pane e fontina, spesso arricchita con pancetta.
  • Tegole: Sottili croccanti fette di pane o cracker, spesso aromatizzate con rosmarino o altri ingredienti.
  • Cotechino con lenticchie: Un piatto tradizionale del Capodanno, con cotechino (un insaccato a base di carne di maiale) servito con lenticchie, simboleggianti prosperità.
  • Torta di mele della Val d’Aosta: Una crostata di mele, spesso arricchita con noci e uvetta, e cotta con una copertura di pasta frolla.
  • Mocetta: Carne di manzo o cervo essiccata, stagionata e affettata sottilmente, spesso servita come antipasto o condimento per piatti di pasta.
  • Vini della Val d’Aosta: La regione produce alcuni vini di alta qualità, tra cui il Fumin (vino rosso), il Petite Arvine (vino bianco) e il Torrette (vino rosso).

La cucina della Val d’Aosta è robusta e confortante, perfetta per affrontare i rigori invernali delle montagne. Gli ingredienti locali, come i formaggi, la carne e le lenticchie, sono ampiamente utilizzati per creare piatti deliziosi e tradizionali.